Chiusura Campionato Invernale J24 2015

Finale con colpo di scena per l’Invernale Città di Taranto, il Campionato organizzato nella rada di Mar Grande dalla Scuola Ondabuena Academy in collaborazione con la Sezione Vela Marina Militare di Taranto e il Molo Sant’Eligio Marina di Taranto al quale hanno partecipato le quindici imbarcazioni della Flotta Pugliese J24. Sedici le prove portate a termine complessivamente da novembre 2014 a marzo 2015 ma le tre regate disputate nell’ultima giornata di Campionato (caratterizzata da vento medio di 15 nodi da sud-est) sono state determinanti per decretare il vincitore 2015.
Dopo un Campionato al vertice della classifica provvisoria, Ita 406 Doctor J (CN L’Approdo) armato e timonato da Sandro Negro è, infatti, scivolato al secondo posto (29 punti; 1,13,2,1,2,2,1,1,3,5,2,5,4,6,5,raf i parziali), lasciando la vittoria finale e il titolo di campione d’Inverno a Ita 427 Jebedee (Circolo Nautico Il Maestrale di Bari, Santo Spirito, 27 punti; 10,2,4,4,1,3,2,2,2,6,4,4,3,2,1,1) armato dal Capo Flotta J24 della Puglia Nino Soriano e con un equipaggio formato da giovanissimi tra i 18 e i 25 anni: Luca Gaglione al timone, tailer Marco Attanasio, albero Carlo La Porta, prodiere Silvio Tullio, centrale-tattica lo stesso Soriano (riserva Vittorio Renzi). Nella giornata conclusiva Ita 427 Jebedee si è aggiudicato una doppietta di vittorie e un secondo posto mentre l’altra vittoria di tappa è andata a Ita 467 Canarino Feroce.
In terza posizione assoluta del Campionato ha concluso Ita 450 Marbea (CV Giovinazzo) armato da Marcello Bellacicca e timonato Antonio “Bizzman” Bizzarro (39 punti; 4,5,9,6,4,8,6,3,1,9,1,1,1,3,6,4). Seguono, distanziati da pochi punti fra loro, Ita 439 L’Emilio di Francesco Mastropierro (Circolo Velico Molfetta, 41 punti), Ita 467 Canarino Feroce di Massimo Ruggiero (Circolo Velico Marina di Lecce, 44 punti) e Ita 172 Lumachia di Mimmo de Padova (Ondabuena, 47 punti).
“Devo ammettere che è stato un mitico e inaspettato sorpasso.” ha commentato Nino Soriano “La fortuna è stata nostra compagna. Abbiamo iniziato il campionato in sordina, poi è stato un crescendo. Sinceramente il mio pensiero va prima di tutto all’equipaggio di Sandro Negro che domenica scorsa ha avuto una giornata veramente storta: due partenze non ben riuscite e, nella terza prova, la crocetta dell’albero che ha bucato il genoa, costringendoli ad un “pit stop” irrecuperabile, ci hanno spianato la strada al successo. Eppure fino ad ora non avevano sbagliato una virgola! Da parte nostra, l’equipaggio di Jebedee si è comportato egregiamente, ma proprio perchè conosciamo il valore sportivo delle imprese nostre e altrui, sento di dire che DoctorJ ha un piede sul gradino più alto del podio piuttosto che un secondo posto. Comunque lo sport è fatto anche di questi episodi e per quanto ci riguarda, lo scorso anno abbiamo perso di un soffio (proprio all’ultima prova) il campionato Zonale condotto sempre in testa. Ora stiamo già pensando a Pasquavela e al Campionato Nazionale. Per quanto riguarda il campo di gara, devo ribadire che è ottimo, permette di regatare in tutte le condizioni ed è intrigante dal punto di vista tattico. Al di là del nostro risultato, sono molto contento di questo Invernale: è stato un campionato di livello alto e l’intera Flotta J24 pugliese è cresciuta molto e, con grande piacere, sta coinvolgendo tanti ragazzi giovani che trovano divertente e interessante regatare con i J24. Anche gli equipaggi della Sez. Vela della Marina Militare e quelli di Ondabuena hanno raggiunto un buon livello perchè ormai sono sempre più vicini ai primi come prestazioni: è un buon indicatore del livello generale della Flotta. L’equipaggio di Ambra, inoltre, ha iniziato la stagione del Puglia Sailing Team con l’egida della Regione Puglia (non a caso il motto “we are in Puglia” guida l’impresa) ed altri sponsor, ed ha come obiettivo le principali tappe nazionali del circuito J24 ed il mondiale in Germania come massimo obiettivo. Ottimo anche il lavoro svolto dai Giudici di Regata e dalla collaudata professionalità degli uomini a mare, efficienti in ogni situazione.”
“Sono sempre più convinto che Taranto sia una città ideale per questo sport” ha aggiunto soddisfatto Girolamo Capozza, vice presidente Ondabuena Academy “La vela qui sta crescendo e lo dimostrano i ragazzi che si avvicinano a queste competizioni. E se crescono loro portano in alto anche i colori pugliesi.”
Le classifiche del Campionato Invernale Città di Taranto che quest’anno si è svolto separato dallo Zonale in modo da coinvolgere un numero maggiore di armatori ed equipaggi, soprattutto costituiti da giovani provenienti dalle scuole vela, sono consultabili su flottadipuglia.altervista.org (dove si possono trovare anche informazioni, filmati, foto, calendari delle regate, modulistica, regolamenti e tutto quello che può essere utile per conoscere al meglio la Flotta pugliese J24) e al link www.ondabuenaacademy.it
Ufficio stampa Associazione Italiana di Classe J24 Paola Zanoni 335/5212943 – paolazanoni@icloud.com – www.j24.it

 

Articolo originale: http://farevela.net/2015/03/18/invernali-concluso-il-citta-di-taranto-per-j24-e-sb20/